I NOSTRI SERVIZI

ORTODONZIA

Obiettivi Del Trattamento

L’ortodonzia è quella branca dell’ odontoiatria che si occupa della prevenzione, diagnosi e trattamento delle malposizioni dei denti e delle ossa facciali.

  1. Salute dei denti e del loro apparato di sostegno.  
  2. Allineamento corretto dei denti.
  3. Funzione masticatoria efficiente.
  4. Estetica ottimale del sorriso e del volto.
  5. Stabilità nel tempo dei risultati ottenuti.

Ouando Devo Fare La Prima Visita Ortodontica Ai Miei Bambini?

Consigliamo di effettuare la prima visita in età precoce intorno ai 5-6 anni, quando in bocca sono ancora presenti i denti di latte. Lo scopo è quello di “intercettare” eventuali disarmonie dentali e/o scheletriche che, se corrette in fase di crescita, possono semplificare la soluzione del problema.

Una visita in età precoce diventa inoltre importante per verificare lo stato di salute dentale, le corrette procedure di igiene orale e per prendere familiarità con la figura del dentista. Non esiste un’età precisa in cui è più indicato mettere l’apparecchio.

Ogni caso va studiato individualmente. Dopo una raccolta accurata dei dati anamnestici ed uno studio personalizzato del caso, lo specialista effettua una diagnosi ed un piano di trattamento che viene illustrato in dettaglio al paziente.

IGIENE e PREVENZIONE

L’obiettivo di questo trattamento è la rimozione dei fattori infiammatori locali quali la placca ed il tartaro, sia sopra che sotto gengivali, responsabili della malattia parodontale. Il risultato dipende non solo dall’efficacia della detartrasi e della levigatura radicolare ma anche dalla capacità del paziente di adottare tecniche efficaci di igiene orale che devono essere spiegate in dettaglio ed applicate scrupolosamente.

PARODONTOLOGIA

Cos'è la Parodontologia?

La Parodontologia è quella branca dell’Odontoiatria che si occupa dello studio e della terapia dei tessuti molli e duri che circondano il dente e che ne assicurano la stabilità nell’arcata dentaria. La malattia parodontale conosciuta anche come (piorrea alveolare) è caratterizzata da gengive infiammate che sanguinano facilmente e da perdita del supporto di sostegno del dente. L’infiammazione può presentarsi in forma più o meno grave.

In ogni caso è importante farsi subito controllare dal dentista.

 

La Terapia

La terapia della malattia parodontale consiste nell’accurata eliminazione dei fattori infiammatori locali quali la placca e il tartaro, nella successiva correzione delle lesioni gengivali ed ossee che la malattia ha provocato e nel mantenimento dei risultati della terapia mediante una scrupolosa igiene orale domiciliare, regolari controlli e pulizie periodiche.

La terapia può essere non chirurgica o chirurgica.

IMPLANTOLOGIA

Cos'è un Impianto?

É una vite in titanio che sostituisce la radice naturale del dente. Viene inserita all’interno dell’osso e viene utilizzata per sostenere il dente di sostituzione.

 

Perchè devo rimettere un dente mancante?

I motivi sono molteplici…tra i principali motivi…..

  1. L’osso, dopo la perdita del dente, tende a riassorbirsi, quindi in futuro sarà più difficile poter inserire l’impianto se non con tecniche più sofisticate di aumento dell’osso.
  2. I denti tendono a spostarsi per trovare contatto fra loro e quindi cercano di chiudere lo spazio vuoto.

Quanto durano?

Gli impianti durano molti anni. Alcuni impianti sono in funzione da più di 20 anni. É una delle più alte percentuali di successo in terapia medica.

SBIANCAMENTO DENTALE

E’ una procedura professionale che porta ad avere un colore più chiaro dei propri denti naturali.

Quanto durano gli effetti?

Generalmente, per mantenere i risultati ottenuti, è consigliabile ripetere il trattamento 1 volta ogni 12-18 mesi. La frequenza dipende dalle abitudini alimentari (es. caffè, vino rosso, coca cola…) e sociali (ad es. il fumo) del paziente.

Quali sono i rischi?

La tecnica utilizzata non porta nessuna modificazione allo smalto del dente avendo come principio attivo esclusivamente ossigeno.

PROTESI FISSA

Protesi fissa facette in ceramica

Le faccette in ceramica sono restauri adesivi minimamente invasivi ad alta valenza estetica. Grazie a preparazioni minimali limitate allo smalto dentario. Tali restauri non interferiscono con la salute dei tessuti parodontali, dal momento che le preparazioni non raggiungono i margini gengivali, pur garantendo un ottimale mimetismo delle faccette, grazie all’impiego di materiali altamente estetici e privi di metallo.

Le faccette in ceramica permettono di correggere anomalie di forma e volume (chiusura di triangoli neri interdentali e diastemi, denti conoidi), pigmentazioni e discromie (macchie da nicotina e/o caffeina, restauri in composito ingialliti), malposizioni dentarie e difetti congeniti dello smalto (cfr. fluorosi, amelogenesi imperfetta), conferendo armonia e pienezza al sorriso. Inoltre, le faccette consentono di ripristinare le corrette funzioni di guida occlusale dei denti, allungando i margini fratturati o usurati a seguito di invecchiamento.

PROTESI MOBILI

Con il termine “protesi mobile” si intendono tutte le protesi atte alla sostituzione di intere arcate o parti di essa. Sono definite mobili in quanto possono essere rimosse facilmente dal paziente durante l’arco della giornata. Protesi mobili sono la protesi totale, la protesi parziale e la protesi mista-scheletrata.

PROTESI TOTALE

È un dispositivo atto a sostituire intere arcate ormai edentule, costituito da una struttura di sostegno in resina acrilica. I denti utilizzati sono denti del commercio sia in ceramica che in resina acrilica o composita. Con i denti prodotti attualmente si ottengono ottimi risultati estetici conferendo alla protesi un aspetto naturale che ben si adatta al viso ed alle espressioni del paziente.

CONSERVATIVA

L'odontoiatria conservativa

è una branca dell’odontoiatria restaurativa che si occupa della cura dei denti cariati, delle procedure per l’eliminazione della carie e di quelle relative alla chiusura delle cavità risultanti dall’eliminazione dello smalto e della dentina cariata, tramite l’utilizzo di appositi materiali. L’odontoiatria conservativa moderna è basata sul concetto di minima invasività, con la rimozione del solo tessuto cariato e la sua sostituzione con un materiale da restauro, che viene legato direttamente al tessuto sano.

ENDODONZIA

L’Endodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della terapia dell’endodonto, cioè dello spazio all’interno del dente che contiene la Polpa Dentaria (nervi e vasi sanguigni).

E’ necessario devitalizzare un dente quando la carie o una frattura coinvolge la “camera pulpare” del dente (il nervo). Talvolta è necessario ricorrere al trattamento endodontico quando la struttura dentaria residua non è sufficiente a sostenere un restauro protesico.

Cosa e' la devitalizzazione di un dente?

Consiste nella rimozione del contenuto vitale della “Camera Pulpare” all’interno di un dente. Ogni volta che un dente subisce un danno irreversibile al nervo, causato dalla carie o da una frattura, si esegue un trattamento endodontico (devitalizzazione).

PEDODONZIA

La Pedodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e della cura delle malattie odontoiatriche dei bambini. L’attenzione è rivolta soprattutto all’educazione del bambino per quanto riguarda l’alimentazione (zuccheri, caramelle…) e all’importanza dello spazzolamento.

Durante la seduta particolare cura è rivolta alla prevenzione delle lesioni cariose tramite eventuali applicazioni di fluoro, sigillatura dei solchi ed all’individuazione di anomalie di posizione precoci.

Sigillatura dei solchi del dente

Cosa sono?

Quando i solchi e le fosse dei denti permanenti di vostro figlio sono molto accentuati, spesso è molto difficile rimuovere i residui di cibo, anche dopo un accurato spazzolamento. Per questo motivo, è consigliabile applicare della resina liquida, generalmente bianca (visibile solamente all’odontoiatra), per “semplificare” l’anatomia masticatoria del dente. In questo modo, è molto più difficile che il cibo si accumuli e tutte le procedure di igiene sono molto facilitate.

Quanto tempo richiede?

La seduta dura circa mezzora e non è necessaria alcuna anestesia dal momento che la terapia è del tutto indolore e i denti non vengono alterati in alcun modo.

Quanto durano?

Dipende molto dall’abrasione delle superfici dei denti. Alcune sigillature possono durare oltre 30 anni!

Quali sono i rischi?

Non ci sono rischi in quanto la tecnica prevede solamente l’aggiunta di materiale biocompatibile e non viene rimosso lo smalto dentale (a meno che non ci siano delle carie pre-esistenti).

Studio Dentistico Vano
Via del Bosco, 41 - 56029 Santa Croce sull'Arno (PI)
+39 (0571) 33791
dott. nicola vano - dott. michele vano
Scroll to Top
Scroll to Top